Per custodire in sicurezza le proprie Criptovalute, occorre aver dimestichezza con i Wallet. Essi sono dei veri e propri portafogli digitali, nei quali possono essere contenute una o più coins.
In questa pagina troverete tutti i tutorial sui Wallet principali per Criptovalute, con tanto di video esplicativi.

Cos’è un Wallet?

Detto in parole semplici, un wallet è un’applicazione che ti permette, interfacciandosi con la (o le) Blockchain, di gestire le tue coins ed i tuoi tokens.

La loro interfaccia è volta a semplificare quanto più possibile il processo di visualizzazione e trasferimento dei propri bilanci, cercando di assomigliare quanto più possibile ad un’applicazione a noi ben conosciuta: il conto bancario.

Parlando in termini tecnici, un Wallet in realtà contiene una coppia di chiavi (pubblica e privata), con le quali possiamo firmare le transazioni. Queste ultime, nello specifico i loro inputs e outputs consolidati, vanno a creare quelli che chiamiamo “bilanci”, che in realtà sono un’entità fittizia.

Tuttavia lo scopo non è spaventarvi con tecnicismi esagerati, quindi facciamo pure la semplificazione di trattarli come “conti bancari”.

Tutorial sui Wallet Principali per Criptovalute
Per custodire i propri fondi al sicuro, è indispensabile scegliere il giusto Wallet

Sul web si trovano diversi wallets, caratterizzati dalle interfacce grafiche oppure dal fatto di contenere più o meno assets.

Di fatto, però, qualsiasi applicazione che si trova è un client che interagisce, tramite le coppie di chiavi descritte sopra, con la Blockchain.

MyEtherWallet, ad esempio, il wallet più popolare per la blockchain Ethereum, supporta ETH ed i token ERC-20 (ovvero quei tokens che viaggiano sulla Blockchain di ETH), ma non Bitcoin.

Esistono tuttavia anche dei Wallet multi-currency, il cui scopo è proprio agevolare la gestione delle coins agli utenti. Con essi, infatti, si può stoccare più monete, anche afferenti a diverse blockchain.
Alcuni tra i più famosi sono Exodus e Coinomi.

Conviene tenere le Coins nei Wallet oppure negli Exchanges?

La risposta è, come sempre, “dipende“!

Dipende dall’uso che volete fare di quei fondi. Se siete traders frequenti ed utilizzate Exchanges affidabili, allora non c’è motivo di tirare via le coins da li. Questo perché andreste a perdere parecchio in fees di prelievo, nonché vi impiegherebbe attese di trasferimento. Tenete presente, però, che state affidando completamente i vostri fondi all’Exchange stesso.

Al contrario, se sono tokens che non avete intenzione di toccare per un bel po’, allora conviene prelevarli e tenerli al sicuro in un wallet.

Se i blocchi della blockchain vengono validati tramite algoritmi Proof of Stake, inoltre, il mantenere le coins nei vostri wallet vi darà diritto a ricompense periodiche.

Attenzione: Quando conservate i vostri fondi nei wallets, accertatevi di possederne le chiavi, altrimenti significa che li state affidando a terzi.

Tutorial sui Wallet Principali per Criptovalute

Per semplificarvi la vita, ho predisposto alcuni brevi, semplici ma completi tutorial sui wallet principali per criptovalute, che mi sento di consigliarvi per sicurezza e semplicità d’uso.

Lo scopo è impararne tutte le funzioni, in modo da gestire e custodire i propri fondi in massima sicurezza.

Queste guide sono in formato video, accompagnate da brevi articoli di testo introduttivi.