Segnali di Trading Bitcoin e Criptovalute da Pattern

Saper individuare, leggere ed analizzare i Pattern sui grafici di prezzo è fondamentale, perché danno indicazioni molto chiare sull’operatività da adottare. Oggi ci concentriamo sui segnali di trading Bitcoin e Criptovalute estraibili proprio da analisi grafica.

Cos'è l'analisi grafica?

Per analisi grafica si intende l’osservazione del grafico di prezzo di un asset, del suo volume di scambio ed il rilevamento di patterns, ovvero di conformazioni più o meno standard che storicamente hanno avuto esiti molto simili.

Anche in questo caso si tratta di analisi probabilistiche: non esiste certezza, ma solo maggior possibilità di sviluppo in una certa direzione.

Prima di procedere con la descrizione dei patterns più comuni e dei segnali di trading Bitcoin e Criptovalute che ne derivano, vi ricordo che anche il Time Frame selezionato gioca un ruolo fondamentale nel rendere rilevante o meno un pattern.

Se il time frame è esageratamente piccolo, i movimenti si riducono in ampiezza, pertanto l’andamento si avvicina molto di più al rumore ed al caso.

Al contrario, un time frame maggiore (io solitamente concentro le mie analisi sul Giornaliero), considera e condensa una quantità più grande di informazioni, riducendo il peso del rumore sul grafico.

Detto in parole semplici, quindi: maggiore è il time frame, maggiore diventa la rilevanza dei pattern sul grafico.

Pattern grafici più comuni e segnali di trading Bitcoin e Criptovalute che ne derivano

I Pattern si dividono in tre macrocategorie:

  • Pattern di continuazione, ovvero quelle formazioni che solitamente si interpongono tra due movimenti concordi (entrambi rialzisti o entrambi ribassisti)
  • Pattern di inversione, ovvero le configurazioni che solitamente avvengono prima di un cambio di trend, localizzando potenziali bottom o top
  • Pattern di indecisione, ovvero movimenti laterali senza una particolare direzionalità. Questi ultimi sono spesso sovrapponibili ai pattern di continuazione, in quanto una lateralizzazione durante un forte trend non aggiunge né toglie nulla alla forza della tendenza in corso.
I pattern si giudicano conclusi soltanto nel momento in cui vengono rotti a rialzo o ribasso, nel movimento che si definisce Breakout o Breakdown.

Pattern di Continuazione

Un trend in corso, per quanto forte possa essere, non può continuare con candele verdi su candele verdi e basta. Ha bisogno di momenti di “respiro”, nei quali l’asset si ridistribuisce tra i traders in gioco di mano in mano a più o meno il medesimo prezzo.

Questa è la logica che sta dietro ai pattern di continuazione, che segnano momenti definiti di accumulazione (se intervallo tra due movimenti rialzisti) o di distribuzione (se tra movimenti ribassisti).

Ce ne sono di svariati tipi (potete approfondirli nel video alla fine dell’articolo), ma principalmente sono rettangoli o triangoli, ovvero movimenti con massimi e minimi costanti oppure in movimento.

Ciò che li caratterizza sono i volumi, molto fiacchi ed in calo, fino al momento di rottura, in cui invece esplodono.

segnali di trading bitcoin criptovalute pattern
Gigantesco pattern di distribuzione triangolare (descending triangle) su Bitcoin. Notare i volumi: bassi durante distribuzione, impennati al breakdown.

Pattern di Inversione

Il cambio di un trend è caratterizzato dalla formazione di un bottom o di un top (minimo/massimo). Questi sono il centro di specifici patterns, che ci aiutano ad individuarli.

Anche in questo caso l’analisi dei volumi è fondamentale, perché ci fa capire dove il mercato reagisce maggiormente.

Il pattern più famoso, nonché più significativo, è il testa e spalle rovesciato, al quale ho dedicato un articolo specifico.

Lo scheletro dei pattern di inversione è una forte reazione, evidenziata da incremento di volumi ed allungamento delle candele, nei confronti del bottom/top, corredata da movimenti secondari. Nel video potete vederne degli esempi.

reversal bitcoin segnali
Potenziale pattern di inversione (non ancora concluso) su Bitcoin. Notare le reazioni molto forti con i bottom, crescenti (higher lows)

Pattern di Indecisione

Come anticipato, questi ultimi sono sovrapponibili ai pattern di continuazione, ma mostrano meno direzionalità nei volumi: essi sono piatti e non preponderanti in nessun verso.

Segnali di trading Bitcoin e Criptovalute dai pattern, ed operatività

L’operatività sui pattern si può fare in duplice maniera:

  • Aggressiva (anticipandone l’andamento), caratterizzata da maggior rischio di insuccesso ma maggior potenziale profitto
  • Cauta (attesa del completamento pattern), minor rischio, minor profitto potenziale

Quale delle due scegliere dipende dalla propria propensione al rischio e dal proprio stile di Trading.

Il segnale di trading più forte deriva dalla rottura e dal completamento (con successo od insuccesso) del pattern, come descritto nel video sotto per i vari casi.

Alcuni studi statistici riportano anche dei targets di prezzo ipotizzati, basati sull’ampiezza dei movimenti durante il pattern stesso.

Il posizionamento dello stop loss dipende dai livelli tracciati come swing high o swing low (i massimi e minimi locali dei movimenti nel pattern).

L’operatività aggressiva punta su questi ultimi: individuato un probabile pattern, si cerca di anticiparne l’esito, aprendo posizioni in quei punti che massimizzano il Risk/Reward ratio, ovvero dove lo stop loss è più vicino possibile. Insomma, il più vicino possibile ai massimi o minimi locali.

 

Video di approfondimento

Per approfondire quanto detto fin’ora, vi lascio un video dedicato ad eviscerare i pattern principali uno ad uno, preso dal mio canale YouTube.

Buona visione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.