Calcolatore Posizione BitMEX: Rischio, Fees e Leva

Operare in maniera speculativa può essere molto complicato, ed è un attimo perdere di vista quanto può essere profittevole o rischioso il trade pianificato. Questo strumento, un calcolatore posizione BitMEX, ha come scopo quantificare i parametri principali che determinano il potenziale esito di un’operazione. Essi sono, principalmente, Rischio, Leva e Fees.

Rischio e Risk/Reward ratio

Ad ogni posizione occorre allocare un capitale cosiddetto a rischio, ovvero che si è disposti a perdere qualora scatti lo stop loss su quel trade.

Da esso dipenderà il sizing della posizione, ovvero quanto grande deve essere quest’ultima e, di conseguenza, anche il profitto potenziale.

Vi state chiedendo perchè? Semplice: se lo stop loss è molto vicino, a parità di capitale a rischio, la posizione dovrà essere più grande. Per perdere 50€ con uno stop loss del 5% servirà una posizione di 1000€, ma per perderli con uno stop loss dell’1% ne servono 5000.

Il profitto potenziale, tipicamente, si calcola come multiplo del capitale a rischio: nell’esempio sopra un 3R significherebbe che, qualora il mio trade vada a take profit, incasserei 150€. Questo, a sua volta, significa che il take profit si deve trovare a 3 volte la distanza dello stop loss.

Un trade con stop loss al 5% e take profit al 15% equivale, a parità di capitale a rischio, ad un trade con stop loss all’1% e take profit al 3%. In entrambi i casi posso perdere R e guadagnare 3R.

Il rapporto tra profitto potenziale e perdita potenziale si definisce risk/reward ratio, ed è un parametro fondamentale. Tanto più esso è alto, se supportato da analisi, tanto più il trade è potenzialmente profittevole.

N.B.: E’ l‘analisi del grafico che deve determinare la posizione, non il R/R ratio. Quest’ultimo deve solo fare da “validatore”: se una posizione ha un R/R minore di 1, vale la pena ripensarci, ma MAI posizionare SL e TP basandosi unicamente sul R/R anziché su supporti, resistenze ecc.

Calcolatore posizione bitmex Risk/Reward Ratio Bitcoin
Esempio di una posizione intra-day su Bitcoin con buon Risk/Reward Ratio.

Leva: Quando è necessaria e quando no

“Con la leva ci si fa solo del male”. Quante volte l’avete sentito dire?

Beh, dimenticatevelo. Con la leva ci si fa male solo se non si sa come e quando usarla. Se lo si fa con cognizione, a volte diventa indispensabile, soprattutto se si aprono posizioni intra-day.

Supponiamo di voler aprire una posizione con Stop Loss 1%, capitale totale 1 BTC e capitale a rischio 3%. Come faccio?

Facendo due calcoli, il capitale a rischio sarebbe 0.03 BTC. Perdere 0.03 BTC con una fluttuazione dell’1% significa aprire una posizione di 0.03/0.01 = 3 BTC.

Come faccio? Ecco che entra in gioco la leva. Occorre almeno una leva 3x.

La leva amplifica la posizione di un fattore moltiplicativo che, su BitMEX, va da 1 a 100. Le controindicazioni nell’usarla sono:

1) Le fees aumentano. Questo perché la fee è calcolata sul lordo della posizione: se apro una posizione con leva 50x usando 1 BTC di margine, la fee si calcola sui 50 BTC, e quindi pesa molto di più sul mio margine di 1 BTC. Maggiore è la leva, maggiore l’incidenza delle fees sul mio margine. Questo dovrebbe disincentivare ad operare sul brevissimo.

2) Rischio liquidazione. Se il mercato muove contro di me al punto da azzerare il mio margine, la posizione mi viene chiusa e viene applicata una fee di liquidazione. Questo va evitato a tutti i costi, e non dovrebbe mai capitare se si calcola la leva in base al proprio Stop Loss. Lo SL impedirà sempre la liquidazione.

Trading Bitcoin con Leva su BitMEX: video di approfondimento

BitMEX e Fees

Come dicevo poco sopra, le fees si calcolano sul lordo della posizione, quindi spesso incidono in maniera non trascurabile.

Di conseguenza, vale la pena calcolare R/R lordo e R/R netto, per confrontarli.

Trovo che sia meglio evitare posizioni a leva esageratamente alta, proprio per evitare di incorrere in fees abnormi rispetto al margine.

Un ulteriore consiglio è di usare un referral link per iscriversi all’Exchange, in modo da usufruire dello sconto del 10% sulle fees per 6 mesi. Scaduti i 6 mesi, si può creare un nuovo account e ripetere.

Se volete, vi lascio il mio: https://www.bitmex.com/register/J44ASD

Calcolatore Posizione BitMEX: Come funziona?

Calcolatore Posizione BitMEX: panoramica e funzionamento
Calcolatore Posizione BitMEX: panoramica e funzionamento (v0.4)

Ora che conosciamo i parametri, è molto semplice capire il funzionamento di questo tool.

Occorre compilare manualmente i campi in arancione e grassetto, ovvero:

Capitale totale (Bilancio dell’account di trading)

%R: Percentuale del capitale totale a rischio per operazione

Fees: Occorre inserirle in base all’utilizzo o meno dello sconto. N.B.: il funding si aggiorna ogni 8 ore. Lo strumento stima soltanto l’incidenza del primo. Se la posizione rimane aperta durante più di un funding, i risultati potrebbero sensibilmente variare.

Maker/Taker: Inserisci 1 se entrambi gli ordini (ingresso e uscita) sono market orders. 2 = un limit ed un market. 3: due limit orders. Le fees differiscono notevolmente, per questo motivo, è sempre meglio limitare i market orders agli stop loss ove possibile.

Entry: prezzo al quale si apre la posizione

Stop Loss: prezzo di chiusura posizione in perdita

Take Profit: Prezzo chiusura posizione in profitto

Una volta fatto questo, il calcolatore ci restituisce i rimanenti parametri:

Risk/Reward ratio netto e lordo, al netto o meno delle fees.

Impatto delle fees sulla posizione

Size e leva minima necessari

Profitto e perdita netti (al netto delle fees) potenziali.

Lo strumento è ancora in una sua versione rudimentale, nel tempo lo migliorerò aggiungendo e perfezionando le funzioni disponibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.