Bitcoin Futures Trading: Quali broker ed Exchange utilizzare? Come funziona?

Lo sappiamo tutti, Bitcoin al momento significa per lo più Speculazione. Per questo motivo, molti potrebbero essere interessati al trading o all’operatività su questo Asset con lo scopo di sfruttarne la volatilità la grande liquidità che lo contraddistinguono. Gli strumenti che permettono di fare ciò con le minori commissioni sono indubbiamente i Futures. Oggi vediamo su quali Broker ed Exchange conviene fare Trading sui Bitcoin Futures, e quali sono le loro caratteristiche principali.

Bitcoin Futures: Volumi
Volumi di scambio dei Bitcoin Futures sui principali Exchange

Bitcoin Futures: Cosa sono?

I futures sono contratti derivati speculativi a scadenza. Il loro significato è semplice: chi acquista un contratto, il giorno della sua scadenza, otterrà 1 Bitcoin da chi gliel’ha venduto.

Praticamente si può riassumere il tutto dicendo che il Future è una scommessa sul prezzo – per l’appunto – futuro di Bitcoin.

Ma allora, vi chiederete, perché operare sui Bitcoin Futures anziché direttamente su Bitcoin? I motivi sono molteplici, ed ora li vediamo insieme.

1 – Commissioni (fees) più basse

Essendo contratti derivati erogati dal broker stesso, le commissioni di negoziazione sono molto minori di quelle di Bitcoin. Pensate che alcuni Exchange hanno programmi di incentivo alla liquidità che offrono un rebate (ovvero un pagamento) ai market makers. Significa che, se si utilizzano ordini di tipo LIMIT si viene pagati anziché pagare commissioni.

2 – Possibilità di operare in Leva (Margin Trading)

Visto quanto è snello il procedimento di creazione di contratti derivati ed il fatto che essi sono gestiti interamente dall’Exchange, esso può fornire la possibilità di trading con leve elevate. Questo offre molteplici vantaggi, tra i quali la possibilità di operare anche su time frames molto brevi, nonché la minor necessità di capitale per aprire posizioni ingenti, a patto che si sia disposti ad affrontare un maggior rischio. Alcuni broker offrono leve fino a 125x.

3 – Maggior Liquidità

I vantaggi che abbiamo discusso fin’ora comportano in ultima analisi una maggior liquidità sullo strumento, perché attirano molti più trader, investitori e speculatori rispetto allo Spot Market. Questo, a sua volta, diventa un enorme vantaggio: gli spread bid-ask sono minimi (nell’ordine dei centesimi di dollaro) e gli order book sono densamente popolati, minimizzando i rischi di slippage.

L’unico difetto dei Bitcoin Futures rimane la loro scadenza, e l’effetto temporale che provoca: spesso il prezzo dei Futures diverge leggermente dal prezzo di Bitcoin spot. Questo, pur aprendo le porte ad interessanti strategie di arbitraggio (quali il Cash and Carry), potrebbe disincentivare. Per questo motivo nell’industria Crypto sono stati inventati i Perpetual Swap, strumenti analoghi ai Futures, ma senza scadenza.

Bitcoin Perpetual Swaps: Cosa sono?

I Perpetual Swap sono un prodotto innovativo creato dall’Industria finanziaria Crypto. Si tratta di contratti derivati simili ai Futures, con la particolarità di non avere una scadenza.

Com’è possibile, ti stai chiedendo? Te lo spiego subito.

I perpetual swap (d’ora in poi abbreviati con “perp“) si basano su un prezzo calcolato mediato su più Exchange, detto “Mark Price”. Solitamente per calcolare questo prezzo indice vengono usati gli Exchange che muovono maggiori volumi (Coinbase, Bitstamp, Bitfinex, Kraken, …). La media viene fatta per evitare che un movimento brusco del prezzo su un singolo broker influenzi pesantemente il prezzo del perp.

Per agganciare il prezzo del perp al prezzo indice, viene applicato il Funding ogni 8 ore: se il perp è sovrapprezzato rispetto all’indice, il funding sarà positivo. Ciò significa che tutte le posizioni LONG aperte pagheranno una fee a chi ha aperto posizioni SHORT. Questo per incentivare l’apertura di nuovi SHORT, abbassando il prezzo del perp e facendolo convergere al prezzo indice.

Al contrario, se il perp è sottoprezzato, il funding sarà negativo, imponendo la fee agli SHORT in favore dei LONG.

Questa funding fee non va all’Exchange: è uno scambio diretto tra le controparti LONG e SHORT, finalizzata unicamente a mantenere il prezzo del contratto ancorato al prezzo del sottostante, e funziona alla grande.

Attualmente, esistono contratti perpetual su moltissime criptovalute, e sono i derivati a maggiori volumi scambiati, ovvero quelli che hanno più successo in assoluto.

Bitcoin Futures: Quali sono i Migliori Broker/Exchange?

Ci sono un’infinità di Exchange che permettono il trading di Futures e Perpetual, ma non tutti sono uguali per qualità e liquidità.

Una prima disamina, ovviamente, va fatta in termini di volumi e liquidità. Chi mai vuole operare su un Exchange privo di volumi? Nessuno.

Una seconda scrematura riguarda la qualità e la sicurezza della piattaforma. Visto che è necessario depositare fondi su di essa, vogliamo garanzie che il nostro denaro sia al sicuro. Insomma, l’exchange deve essere blasonato, essersi fatto un nome ed esistere da tempo.

Infine, è necessaria un’ulteriore distinzione. Su alcuni exchange si opera su base Bitcoin, ovvero si depositano Bitcoin e si fa trading comprando o vendendo contratti pagando in BTC. La conversione di prezzo BTC-USD viene fatta in base alla quotazione del momento. Questi contratti sono definiti “Inverse Futures” o “Inverse Swaps” proprio perché sono movimentati con controvalore in USD, sulla coppia BTC/USD, ma acquistati in BTC.

Dal punto di vista di profitti e perdite, se calcolati in USD, non cambia nulla. Cambia, invece, se si osserva la curva di profitto e perdita in BTC: non è rettilinea. Di questo, però, parleremo in un’altra occasione.

Altri Exchange, invece, operano con base USD o Stablecoins (USDT), quindi l’operatività è diretta: si acquista e vende in USD.

I migliori 4 Exchange di Futures su Bitcoin

Elenco ora i 4 Exchange che preferisco, con annesse motivazioni (l’ordine è casuale, non dal migliore al peggiore). Le fees sono pressoché equivalenti, quindi non sono motivo di discriminazione.

FTX Futures
Elenco parziale dei Futures disponibili su FTX

1 – BitMEX

Il primo, storicamente, exchange di derivati sulle Crypto ad aver raggiunto volumi considerevoli. Al momento muove svariati miliardi di $ di volumi al giorno, e quota contratti sia perpetual che a scadenza. Quota anche contratti su varie altcoins. Ottimo livello di sicurezza: mai subito un hack in tutti gli anni di attività. L’unico difetto che ha è che, nei periodi maggiormente concitati, visti gli elevati volumi che muove, potrebbe essere rallentato.

Se vuoi approfondire BitMEX, ho redatto un tutorial approfondito sulla piattaforma (con video). Clicca qui per consultarlo.

Registrati con questo link a BitMEX per ottenere il 10% di sconto sulle fees PER SEMPRE!

2 – ByBit

Quota soltanto perpetual su 4 coin: BTC, ETH, EOS, XRP. Permette di utilizzare tutte e 4 le coin come collaterale, e permette di convertire al suo interno una coin in un’altra, ed anche in stablecoins nel caso in cui si voglia mantenersi neutri in una particolare fase di Mercato. E’ l’Exchange che al momento utilizzo di più, ed in oltre un anno di utilizzo non ho mai riscontrato un disservizio.

Ho creato un tutorial anche per questa piattaforma. Eccolo!

Link a ByBit

3 – FTX

Exchange per PRO. Quota futures a due scadenze e perpetual per tantissime altcoins, tutti con leva fino a 101x. Permette l’uso di molteplici coin come collaterale, stablecoins incluse. Oltre allo scambio dei derivati, include lo spot market ed alcuni prodotti particolari simili ad ETF, ma sulle Crypto. Se siete trader esperti, questo è indubbiamente il miglior exchange.

Registrati con questo link a FTX e ottieni uno sconto sulle fees!

4 – Binance Futures

Il marchio Binance è sinonimo di sicurezza. La sua piattaforma di trading di Futures non fa eccezione. Permette il trading di numerosissime altcoins oltre a BTC, collateralizzate in USD. Se avete già un account su Binance, non avete bisogno di crearne un altro, quindi forse è il più indicato per chi approccia il mondo dei Futures per la prima volta.

Usa il codice “sconto10” al momento della registrazione, ed ottieni uno sconto del 10% sulle fees!

Link a Binance Futures

Bitcoin Futures CME, CBOE e Bakkt

Queste tipologie di futures sono riservate a clienti istituzionali, e scambiati sui Mercati tradizionali.

Se siete sufficientemente smart da essere in grado di gestire account sulle piattaforme elencate sopra, sconsiglio l’uso di questi ultimi, che hanno costi di negoziazione più alti e sono soggetti agli orari del relativo Mercato. Le 4 piattaforme, così come il tipico Mercato Crypto, invece, sono attivi 24/7.

Conclusioni

Mi sento di consigliare ciecamente il trading di prodotti derivati su Bitcoin e sulle Crypto a chiunque sia interessato a speculazione, trading ad alta frequenza (intraday ad esempio), hedging e simili. Insomma, a chiunque tranne chi vuole semplicemente acquistare e detenere Bitcoin.

I motivi sono quelli spiegati prima: maggiori liquidità, minori fees e possibilità di creazione di ordini avanzati.

Per quanto riguarda i broker, vi ho dato l’imbarazzo della scelta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.